Archivi del mese: dicembre 2011

Misure economiche assurde Numero 2

Esempio, nel 2011 una persona con questi redditi e proprietà non pagava niente (cosa che mi sembra accettabile).

Pensionato 67 anni con pensione di 9’000 euro/anno (erano 10.500 a inizio anno), con automobile (1400 cc) del 1997 e con appartamento di 100m2 nella zona più malfamata di Atene, in una casa di 60 anni senza riscaldamento centrale

Dal 1. gennaio questa persona dovrà pagare la bellezza di 1.146 euro di tasse all’anno !!!!

Anno nuovo stessa solfa !

Da lunedì saranno in sciopero i medici privati e le farmacie, i medici pubblici lavoreranno a orari ridotti, se hai problemi di salute saranno c…. tuoi.

Misure economiche assurde numero 1

Una delle misure prese su pressione della troika (BCE,IMF e UE) era l’aumento delle tasse di circolazione , detto fatto sono raddoppiate, una Toyota RAV4 del 2000 paga 700 Euro all’anno !

Risultato nel solo mese di dicembre 250’000 conducenti ( su un parco macchine di 3 mio) hanno depositato le targhe. e adesso gli introiti sono inferiori al previsto…..

continua……..

Niente più medicine a credito

La situazione diventa sempre più pesante qui in Grecia, normalmente il medico prescrive le medicine scrivendo su un libretto quantità e posologia, vai in farmacia ti consegnano il dovuto, non paghi cash e la tua mutua ti manderà una partecipazione da pagare. Visto che il governo deve 400 milioni di euro alle farmacie, in medicamenti da rimborsare, l’ associazione dei farmacisti ha deciso che dal 1.1.2012 se vuoi i medicamenti dovrai pagarli in anticipo.

Questa decisone sarà devastante per gli ammalati cronici che richiedono medicine molto care e per le persone senza soldi che non potranno avere i medicamenti. Ci troviamo nella situazione che i poveri ( famiglie, bambini e anziani) moriranno perché non possono pagare i medicamenti. Tutto questo in Europa anno domini 2012 !!!!!  Ecco come siamo ridotti !!!!!!!!

Il vero motivo della protesta dei farmacisti non e lo stato che non paga ma proteggere la casta, la nuova legge sulla liberalizzazione della professione di farmacista prevede che chiunque in possesso del titolo di farmacista può aprire una farmacia (oggi non e cosi, le farmacie vanno solo di padre in figlio) le farmacie devono essere aperte come i normali negozi ( oggi hanno orari assurdi e sono chiuse il lunedì mattina, il mercoledì pomeriggio e sabato /domenica) e soprattutto il governo ha eliminato il guadagno garantito per legge del 30 % sui medicinali !!!!!